Archivi categoria: Retrocomputing

Teleport Gold modem reconversion

A few years ago I bought a Global Village Teleport Gold II fax/modem for my personal vintage collection. I had been always fascinated from old stuff used to communicate in the world wide web of that era but today they are almost useless except as an ornament accessory for my Macintosh Classic.

I don’t why but these days I started thinking when I was younger and I was moving my first steps into the Internet. No many years ago, really, but there weren’t broadband connections, wifi and social networks. To navigate I had to plug my serial modem to the telephone outlet, dialing to my internet provider and start the PPP session, wait for the complete loading of every web page keeping an eye to the minutes counter or my father would have scolded me! Now everything is changed, we are always connected, social networks are became the usual way to communicate each other. So that old serial modems are became useless, even for fax messages (who’s still use them?).

So I got this idea: why don’t try to reconvert my Teleport Gold modem to allow at least a wifi connection to my Macintosh? I had already known the amazing Bo Zimmerman’s Zimodem project buying an adapter for my Commodore C64 and I’d liked to get something similar for my Classic also.

The first goal was to keep the aesthetic of the original modem. In addition I wanted to use the Macintosh modem port. So I started to search informations about the RS-422 interface and how it could be connected to the UART of a ESP32 MCU. I discovered that the RS-422 is very similar to the more standard RS-232 and that I could use a MAX3232 IC as signal converter.

Top view of the modem board I built. I’ve used and ESP32 MCU controller. Near the DB9 connector you can see the TTL<-> RS-232 converter. I use the same IC for both DB9 (RS-232) and Mini DIN 8 (RS-422) connectors.

At this point I built the circuitry needed for my project. I pulled up from the original logic board the serial cable, switch and power plug . I replaced the telephone plugs with a DB9 connector in case I would use this modem with my Amiga. Since Zimodem firmware supports an SD card on ESP32, I put it one. I added also an internal speaker in case I want to simulate the old dial-up sound (do you remember that Pshhhkkkkk krrrrka kingkakingkakingtsh chchchchchchchcch dingdingding ?) or if I’d wanted to add some extra features.

Then I got a copy of the Zimodem firmware and I added some changes to drive the LEDs on the front panel of the Teleport Gold modem: one green led for the power on, another green one when the wifi connection is active and a yellow led for the serial activity.

After flashed an ESP32 and made the final checks (I didn’t want to blow my Classic, of course) I started the Terminal program – no, it’s not the Mac OS X one 😛 – and input some AT commands.

Here following some picture of my work. Any feedback is appreciated.

Calcolatore Elea 9003

Elea 9003 (Macchina 1T), è uno dei modelli di calcolatori mainframe ad altissime prestazioni sviluppati dall’Olivetti facenti parte della famiglia Olivetti Elea. Si tratta del primo computer a transistor commerciale prodotto in Italia ed uno dei primi del mondo.

Fu concepito, progettato e sviluppato tra il 1957 e il 1959 da un piccolo gruppo di giovani ricercatori guidati da Mario Tchou.

L’acronimo ELEA stava per Elaboratore Elettronico Aritmetico (successivamente modificato in Automatico per ragioni di marketing) e fu scelto come omaggio alla polis di Elea, colonia della Magna Grecia, sede della scuola eleatica di filosofia.

Progettato dall’ottobre 1957, fu interamente realizzato con tecnologia diode-transistor logic. Dal punto di vista logico, la macchina era dotata di capacità di multitasking, potendo gestire tre programmi contemporaneamente.

Il design, estremamente innovativo, fu ideato dall’architetto Ettore Sottsass: il progetto, elegante e funzionale, valse a Sottsass il Compasso d’Oro.

Elea 9003 fu anche l’unico della serie a essere realmente commercializzato, in circa 40 esemplari, il primo dei quali (Elea 9003/01) fu installato alla Marzotto di Valdagno (VI), mentre il secondo (Elea 9003/02) fu venduto alla banca Monte dei Paschi di Siena.

Di questo esemplare, l’istituto bancario fece in seguito dono all’Itis “Enrico Fermi” di Bibbiena (AR), dove è ancora in funzione, utilizzato a fini didattici e manutenuto dai volontari del Museo Informatico Bibbienese.

Oggi, insieme a mio figlio e a due colleghi di lavoro, ho avuto il piacere di visitare la sede e vedere il calcolatore in funzione.

System 7 Full Optional

Come forse molti già sapranno, da molto tempo mamma Apple ha reso disponibili sul prioprio sito le immagini disco di alcuni suoi software storici tra cui il System 7.0.1 in italiano che ho usato per rimettere a nuovo il mio Macintosh Classic. Ovviamente stiamo parlando di parti di software che al giorno d’oggi hanno scarso valore sia economico che di impiego ma che sicuramente fanno la felicità di collezionisti e possessori di vecchi modelli, come me appunto! Girando poi per la rete, ho trovato altri programmi ed estensioni, che al tempo servivano ad aumentare le potenzialità di queste macchine. Vediamone alcune che ho provato sul mio Classic.

Apple Menù Options

Questa estensione rende il menù Apple gerarchico come nei sistemi più recenti. Permette quindi di organizzare le voci in sottomenù. Il software è stato estratto direttamente dal System 7.5.3 e, nonostante gli avvertimenti, funziona egregiamente anche nel 7.0.1.

DragAnyWindow

Freeware. Il nome è molto esplicativo: permette di definire un tasto funzione e spostare le finestre cliccando in qualunque punto. Inoltre visualizza il contenuto della finestra anzichè il solo bordo durante l’operazione di trascinamento.

Joliet Volume Access

Freeware. Permette di leggere i filesystem su CD che usano nomi di file lunghi senza troncarli. Non funziona sempre e con tutti i tipi di CD, quindi occorre sempre prestare una certa attenzione.

PSPrinter 8.2.1

Freeware. Questo driver permette di usare una stampante generica che supporta PostScript e TCP/IP. La versione è alquanto datata ma è l’unica in grado di girare su sistemi così vecchi.

Super Clock! 4.0.4

Freeware. Questa è davvero una chicca. Quanto installai il System 7.0.1 sul Classic, scoprii con rammarico che in questa versione ancora non esisteva l’orologio sulla barrà dei menù. Grazie a questa estensione,  è possibile risolvere questo problema senza tra l’altro appensantire il sistema in termini di prestazioni e risorse.

WindowShade 1.2

Freeware. Un’altra piccola estensione che permette di “arrotolare” la finestra su stessa, semplicemente facendo doppio-click sulla barra del titolo. Parlando in termini “winzozziani” è come ridurla a icona.
Tutti questi componenti posso essere scaricati dal sito fenestrated.net e più precisamente in questa pagina.