Archivi categoria: Divagazioni semiserie

Warning

int main(int argc, char * args[]) {
  // Dear Programmer
  // When I wrote this code, only God and
  // I knew how it worked.
  // Now only God knows it!
  //
  // Therefore, if you are trying to optimize
  // this routine and it fails (most surely),
  // please increase this counter as a
  // warning for the next person:
  //
  // total_hours_wasted_here = 254
}

Crostino nero toscano al vinsanto

Questo post è veramente off-topic dal momento che in questo blog non tratto di cucina, ma volevo condividere la ricetta per preparare l’impasto del crostino nero toscano, nella versione con il vinsanto, scritta di suo pugno da mia mamma.

La ricetta scritta di suo pugno da mia mamma

Così ci amiamo in Toscana

“Meglio un morto in casa che un pisano all’uscio…”, “Ad Arezzo non ci fa bono neanche il vento…”, Fiorentin mangiafagioli, leccapiatti e ramaioli…”, “Brozzi, Peretola e Campi, son la peggio genìa che Cristo stampi…”, “Andare a Scarperia la non mi torna, son tutti sbirri, spie, e limacorna…”, “Massa, saluta e passa: chi troppo ci sta la pelle ci lassa…”, “Tanto è dir pennecchio, quanto ladro di Fucecchio…”, “San Gimignano dalle belle campane, gli uomini brutti e le donne befane…”, “Grosseto ingrossa, Batignano fa la fossa, Paganico sottoterra l’ossa…”, “Maremmani, Dio ne scampi i cani…”, “A Borgo San Lorenzo è un gran conforto: o piove, o tira vento, o suona a morto…”, “A Marradi, seminan fagioli e nascon ladri…”.

Così ci amiamo in Toscana.